Chi sono

Inizio la mia carriera
professionale a 17 anni come barista in discoteche e locali notturni, mi piaceva molto stare a contatto con la gente.

Ho continuato questo lavoro per circa
10 anni, poi ho mollato perché non esistevano più feste e weekend, non avevo più vita sociale.

Decido di ripartire da zero e prendo in mano il mio diploma da perito-chimico-industriale e inizio a lavorare in un’azienda, dove in poco tempo divento responsabile qualità in un laboratorio. Guadagnavo molto bene, ma dopo 4 anni decido di mollare perché volevo qualcosa di più.

Era il 2006 e mi trovavo in un Irish pub a festeggiare con degli amici, in questa giornata particolare regalavano cappellini della Guinnes (una birra famosa).

A fine serata mi ritrovo con diversi cappellini e chiedo al mio amico…”ma cosa ce ne facciamo di tutti questi cappellini?”

Lui rispose: “Prova a metterli su eBay”

E così feci…

Non conoscevo molto eBay ma decisi di provare…

In meno di 24 ore riesco a vendere 2 cappellini ad un prezzo che non mi sarei mai aspettato.

Questa cosa mi meravigliò molto e decisi di mettermi d’accordo con alcuni amici per vendere le loro cose.

Iniziai a vendere un po di tutto e questo mi affascinava e divertiva tanto.

Andai anche da un mio amico, proprietario di un auto-officina per proporgli di vendere quello che aveva in magazzino. Lui accettò e anche quì andò alla grande, in poche settimane avevamo tutto il catalogo dei prodotti su eBay e vendevamo molto bene.

In pochi mesi era diventata un’attività molto impegnativa soprattutto in termini di tempo. La cosa mi divertiva molto e decisi di non voler fare più il dipendente.

In questo periodo ero pieno di debiti per alcune scelte errate fatte prima, ma il mio istinto mi diceva di provarci.

Proposi al mio amico dell’auto-officina di aprire un negozio fisico dove poter fare compra-vendita di oggetti, era un imprenditore che stimavo molto e accettò la mia proposta perché credeva molto in me.

Lui era un grande imprenditore con ottime capacità e mi ha aiutato molto in questa fase iniziale.

Trai clienti del mio amico individuai alcune persone che avevano il potenziale per aiutarci economicamente, quindi gli presentai tutta la nostra idea e le vendite fatte, coinvolgendoli a diventare soci e finanziare il nostro progetto per partire subito in grande.

La mia grande paura in questo momento era quella di non farcela, ero pieno di debiti e dover lasciare un lavoro sicuro e ben pagato per fare qualcosa di nuovo in cui non avevo esperienza mi spaventava a morte.

Ricordo ancora i giorni precedenti all’inaugurazione del negozio, dove la mattina mentre facevo il mio solito tragitto per andare a lavoro, pensavo che a breve non avrei più potuto fare l’attività solo per gioco, perché se fallivo era finita, avrei perso anche la fiducia di tutti coloro che avevano investito del capitale per questa attività.

Alla fine tutto partì alla grande, finalmente avevo la mia prima attività e nel giro di pochi mesi l’azienda fatturava circa 30.000 euro al mese

Siamo diventati uno dei primi negozi fisici in Italia che vendeva così tanto su eBay.

Questo ha attirato subito l’attenzione di eBay Europe, infatti mi contattarono e la mia storia venne messa sul sito come caso di successo per la community italiana. Fui chiamato direttamente dal responsabile, la faccia pubblica che in quel periodo rappresentava eBay in tutta europa: il cosidetto super esperto.

Il suo aiuto fu essenziale perché ero arrivato ad un punto dove mi ero incastrato da solo con la grossa mole di lavoro da fare. Non avevo più tempo e rischiavo di avere un esaurimento nervoso per il troppo lavoro.

Mi aiutò a riorganizzare l’attività ed espanderla, arrivammo ad avere circa 10.000 prodotti su eBay.

Poco dopo, il responsabile di eBay mi propose anche un’altra collaborazione diretta con loro, ma questo comportava il dedicarmi solamente ad essa. Voleva dire abbandonare la mia azienda che stava fatturando alla grande.

Come potevo abbandonare l’attività a cui mi ero tanto affezionato e a cui avevo dedicato tanto tempo per portarla a quei livelli di fatturato?

Questa decisione per me fu veramente dolorosa in quanto avrei dovuto dare le dimissioni dall’azienda che avevo creato insieme ad altre persone, che avevano riposto la fiducia in me, ed eravamo pronti per avviare un progetto in franchising.

Questo periodo fu veramente frustrante in quanto sentivo un grande peso su questa decisione, gli altri soci facevano di tutto per convincermi a non abbandonare e mi ostacolarono successivamente anche a livello legale.

Non dormivo la notte, avevo mille pensieri in testa.

Il mio cuore mi diceva di abbandonare perché quando mi sarebbe capita un’altra occasione di collaborazione con una grossa company come eBay.

Alla fine dopo mille ostacoli presi la decisione, decisi di abbandonare e aprire la collaborazione con il responsabile di eBay Europe.

Fu un periodo dove iniziai anche a seguire grandi esperti di business e iniziai a formarmi dai migliori al mondo.

Studiavo le migliori strategie per portare un business al successo.

Dopo un anno di collaborazione con il responsabile di eBay Europe, lo stesso mi propose di aiutarlo a sviluppare una company internazionale in America che si occupasse di formazione aziendale nell’ambito web.

Mi trasferisco in America e in questo periodo lanciammo anche altri progetti come quello sugli investimenti immobiliari.

Collaboro anche con alcune grosse aziende americane, tra cui:

  • Bogiatto Group international
  • Mafra
  • Global express
  • Nuanen International Group

Quì ho imparato cosa voleva dire lanciare una Start up e creare modelli di business funzionanti e di successo.

Dopo un periodo in America, nel 2009 mi trasferisco nuovamente in Italia per questioni personali.

Qui decido di lanciare la mia attività per aiutare gli Startupper a raggiungere il successo.

Questa idea nasce da una lunga riflessione e perché gioisco immensamente quando vedo ragazzi realizzare i propri sogni. Mi fa ricordare molto me stesso da ragazzo, con quella voglia di libertà e di creare qualcosa di proprio per dimostrare agli altri quanto vali veramente.

Dal 2009 fino ad oggi ho contribuito a fondare 29 start up e collaborato con più di 50 aziende in parte anche americane.

Inoltre sono anche diventato autore in alcune importanti case editrici italiane, tra cui:

  • Più che puoi
  • Bruno editore
  • Mondadori store
  • Hoepli
  • Amazon

Ho deciso di aiutare gli Startupper e renderli autonomi su come creare e portare al successo una Start up senza farsi guidare da presunti guru, dove nell’80% dei casi ti portano a farti fallire nel giro di pochi anni, dopo averti anche fatto spendere un sacco di soldi e tempo.

Nella fase iniziale non ti serve nulla, ti serve SOLO verificare se la tua idea di business è valida oppure no, così da evitare di spendere soldi e tempo inutilmente e prendere grosse delusioni.

Continua a seguirmi per capire se la tua idea è già pronta per entrare nel mercato o essere presentata ad un investitore ed evitare cosi di non trovare le risorse finanziare che ti servono o fallire entro pochi mesi.