Come trovare i clienti e i soldi per la tua idea mentre cerchi l’investitore

Hai avuto l’idea.
Ti sei già preoccupato di proteggerla con qualche inutile brevetto o protezione.
Hai già parlato con il tuo commercialista.
Ti sei iscritto alle ridicole gare di start up e fai parte di decine di gruppi facebook sull’argomento.
Sei alla ricerca dell’investitore milionario.
Ti è mai passato lontanamente per la testa che dovresti sapere come trovare i clienti?

Se vuoi la dimostrazione che per trovare i soldi dall’investitore professionale, devi prima vendere la tua soluzione allora metti in pratica quello che stai per leggere.

Inoltre ti fornisco una serie di metodi molto pratici che ti permetteranno di scoprire se la tua idea è già pronta per un investitore; in caso contrario ti suggerisco anche dove migliorarla.

Ti sfido a usare questi segreti per preparare la tua idea e aumentare esponenzialmente la possibilità di incontrare investitori professionali, farti dare i soldi che ti servono ma soprattutto catturare i clienti adatti al tuo prodotto o servizio. GARANTITO AL 100%!

Adesso è il momento di trovare i clienti.
Adesso è il momento di verificare se la tua idea di business è di successo o un azzardo totale.
Quando sarai nel mercato, non avrai più tempo per recuperare e finirai diritto dentro il buco che ti porta all’inferno.

come trovare i clienti

Ora ti dimostro perché ti devi vendere prima di tutto.
Recentemente la banca centrale europea ha elencato quali sono i problemi delle imprese europee.

Le 6 controverse malattie che colpiscono gli imprenditori europei:

1. trovare nuovi clienti
2. concorrenza
3. trovare team adatto
4. accesso al credito
5. costi di produzione
6. burocrazia e legislazione

Trovare nuovi clienti è la spina numero uno, dichiarata nel 26% dei casi.
Questo significa che proprio te, adesso devi preoccuparti di risolvere questo problema.
In caso contrario, te lo porterai dietro come un parassita.

I 10 sbagli più pericolosi quando si cerca di vendere troppo tardi.

Se come immagino qualche commercialista ti ha suggerito:

1.   Prepara un business plan
2.   Verifica quali sono i tuoi costi
3.   Scopri cosa fanno i tuoi competitor piú vicini
4.   Fai una previsione sulle vendite
5.   Bla bla bla bla …

Sei sulla buona strada per provare odio per questi inutili consigli, purtroppo per te gli aspiranti startupper e imprenditori se ne accorgono troppo tardi.

Il fatto che il tuo commercialista sia nel settore delle imprese, non significa che è un imprenditore seriale. Anzi, lui non è proprio un imprenditore; se si allontana dal suo studio … non funziona piú niente!

Probabilmente è anche in buona fede ma ti stai rivolgendo alla figura sbagliata.
Un hostess non potrebbe far decollare l’aereo che ti porta in vacanza.
Gli addetti della manutenzione delle turbine degli aerei non saprebbero atterrare sulla pista senza schiantarsi con te sopra.

Eppure sono nello stesso settore di un pilota esperto.
Adesso ti chiedo, per quale motivo ti rivolgi ad un commercialista per comprendere se il tuo business funziona?

Dammi qualche riga, e ti forzerò a diventare così bravo a immergerti nella mente di un vero startupper di successo che sarai in grado di sbugiardare il tuo consulente ad occhi chiusi!

Concentrandoti sul problema numero 1, ovvero vendere, sei in grado di raggiungere molto piú velocemente gli unici obiettivi che devi avere nella tua testa adesso:

1. fondare una company di sicuro successo
2. trovare i soldi per scalare il mercato

Non ti serve altro.
Anche tu puoi fondare una start up di successo se segui un metodo, lo stesso che mi ha consentito di farne ben 29 in pochi anni!

Proprio per questo è riproducibile e applicabile a qualsiasi idea e ora te lo dimostro.

Perché trovare i clienti è la cosa più importante?

Entrambi ogni giorno, o quasi facciamo degli acquisti.

Dal cibo alle spese quotidiane, per il divertimento e tutto il resto.
Per cui anche io e te siamo clienti pertanto conosciamo perfettamente questo ruolo.

Ti capita di essere in dubbio se mangiare una pizza facendotela portare a casa o andare direttamente in pizzeria?
Ti preoccupi troppo in quale distributore di carburante fare benzina?

Questo perché c’è molta concorrenza. Altro problema che uccide le imprese europee.
Adesso non dirmi le solite cazzate:

“Marco, il mio prodotto è diverso, non c`è l`ha nessuno, sono il primo nel mercato e bla bla bla…”

Suvvia!
Non può essere COSI’ DIFFICILE raggiungere milioni di clienti e spaccare in due la concorrenza piú spietata … può essere?

Sei tu che devi rispondere.
Sei in grado di dimostrare che la tua soluzione (e volutamente non ho detto prodotto o servizio) serva a qualcuno?
Hai i numeri delle vendite?
Qualcuno è davvero disposto a pagarti?

Te lo dico io, il tuo consulente o commercialista ti ha già reso storpio.
C`è solo una verità: devi avere una soluzione differenziante ovvero unica.
Una soluzione che pochi altri sono in grado di avere e che questo sia un reale valore per i clienti.

Ti faccio un esempio.
Hai dubbi se andare allo stadio e seguire la tua squadra del cuore oppure andare nell’impianto della squadra che odi di più? Magari in curva dei nemici storici?

Ovviamente NO.
Questo perché la tua squadra ha qualcosa che le altre non hanno.

Ottieni un “Vantaggio Sleale” nel lanciare la tua start up e con l’accuratezza di un imprenditore seriale!

Quindi come prima cosa, preoccupati di essere unico.
Di avere una soluzione difficilmente copiabile.
Non ti serve proteggerti con brevetti o contratti, evita di buttare i tuoi soldi.

Quando sei cliente, ti è mai capitato di esclamare:

“Tra quel piano tariffario del mio smartphone e l’altro più o meno, tutti offrono la stessa cosa”

Proprio per questo ripieghi poi sulla soluzione più economica.
Non importa se la tua soluzione è personalizzata, creata su misura, prodotta con tecnologie innovative, la qualità e tutte queste cazzate.

Ecco perché le imprese che sono giá sul mercato hanno come primo problema, trovare i clienti.
L’unica strategia che applicano è quella di abbassare il prezzo.

Davvero vuoi fare questa guerra?

Perché ogni insegnante, articolo di giornale e manuale sulle start up SBAGLIA completamente su come lanciare la tua idea … e come una semplice correzione al modo in cui vendi la tua soluzione cambierà il tuo business per sempre!

Ecco quello che devi fare. Partiamo da qui.
Perché il mondo è pieno di clienti Apple?
Potrebbero acquistare un prodotto Samsung molto piú economico.
Il mercato dice che Apple fattura il doppio vendendo la metà di Samsung.

La mela morsicata ma non velenosa ha saputo colpire i propri clienti affezionati con l’unicità.
Anzi una serie di differenzazioni: design, tecnologia, facilità uso, app, iTunes …

Infatti appena si sparge la notizia di un nuovo prodotto, pronto per entrare negli store, migliaia di persone in tutto il mondo non vedono l`ora di acquistare e fanno code assurde.

Per raggiungere questo successo, Apple ha superato il buco.

grafico apple

Ora si trova nella parte di curva dove sono presenti la maggior parte di clienti per cui se continua a fidelizzarli bene e con il passaparola stimolato, riesce sempre ad essere il leader di mercato.

3 modi per superare il buco e ottenere 100.000 euro in 14 giorni o meno!

Conosco un solo modo per tenere attaccati i tuoi investitori alla tua idea anziché cestinarla come nel 75% dei casi e si chiama autofinanziamento.
Se hai giá scaricato il mio report “Magnet Money” sai giá di cosa sto parlando ma entriamo nel dettaglio.

Cosa ne pensi della tecnica dell’autofinanziamento utilizzata dalla stragrande maggioranza delle start up di successo? Ecco il mio punto di vista…

Quando sono partito per la prima volta con la mia esperienza di imprenditore seriale, mi sarebbe stato utile conoscere i numeri che ti sto per svelare. Certamente non avrei commesso degli errori che nel tempo mi hanno fatto perdere tanto tempo e denaro.

Adesso tu puoi evitarli.
Ora sei bene a conoscenza della curva del tuo mercato ma ogni settore di clienti, quanto è grosso in media?

Le 5 fasce di clienti statisticamente provati per avere la massima attenzione dal mercato (e come sapere se la tua soluzione è pronta per l’investitore):

1.   Innovatori sono il 2,5% del mercato
2.  Adottatori precoci il 13,5% del mercato
3.  La maggioranza dei clienti il 34%
4.  I clienti tardivi il 34%
5.  Clienti ritardatari il 16%

Prendi questi numeri come delle medie di tutti i mercati ma hanno un peso rilevante anche nel tuo.
Quando hai l’idea, l’azione più importante è testarla con quelli che vengono chiamati gli innovatori.
Sono quelli che amano le novità a cui piace cambiare costantemente e soprattutto nel settore tecnologico.

Questa categoria è vicina a te, probabilmente nel tuo giro di conoscenze.
Ti suggerisco di far provare la soluzione il più possibile.
Deve essere la soluzione base, non quella con le funzionalità definitive anche perché non potrebbe averle oggi.

Poi ci sono gli adottatori precoci.
Nell’esempio di Apple, sono le persone che dalla notte prima fanno la coda davanti lo store, con il sacco a pelo per essere pronti all`apertura e rischiare di essere calpestato dalla bolgia pur di comprare il nuovo Iphone a 900 dollari.

È proprio qui che devi superare il buco e lo puoi fare anche tu, se segui le mie istruzioni in soli 3 passi:

1. Verifica con gli innovatori il tuo prototipo (soluzione semplice)
2. Dalle indicazioni ricevute fai le prime vendite del prototipo evoluto con gli adottatori precoci
3. Cerca l’investitore quando ti sei autofinanziato e devi scalare il tuo mercato

Le due fasce della maggioranza dei clienti e i clienti tardivi, rappresentano insieme il 68% del tuo mercato.

È qui che hai bisogno dei soldi dell’investitore.
È qui che il tuo investitore ti apre il suo portafoglio e questo metodo è garantito nel 100% dei casi.
Lo stesso metodo che puó farti vendere la tua soluzione e farti incassare 100.000 euro in 2 settimane!

Smetti di perdere tempo a inventare business plan, spiare la concorrenza, azzardare previsioni di vendita e imparare nuove abilità … applica la strategia dell’autofinanziamento e raccogli tutti i soldi che vuoi dall’investitore professionale. Le abilità che hai ADESSO ti servono per dare un calcio a chiunque osi metterti le mani in tasca solo perché si trova nel mercato delle imprese!

Una volta che superi la trappola, il buco che il mercato ha messo lí per te, allora con i soldi che hai raccolto dai grossi investitori puoi dedicarti alle altre 3 fasce ovvero la maggioranza dei clienti, la tardiva e i ritardatari.

La maggioranza dei clienti in questa fase acquista perché viene “stimolata” dagli adottatori precoci o si fida del loro giudizio.
Hai mai comprato su eBay?
E su Booking?

Non dirmi che prima di acquistare non leggi attentamente i feedback!

La tardiva invece è molto diffidente perché ha già una soluzione e non è avvezzo ai cambiamenti.
Ha bisogno di piú tempo per essere persuaso e passare alla tua soluzione.

I ritardatari invece sono quelli che acquistano solo quando gli adottatori precoci stanno già provando la nuova soluzione. Ad esempio esce la nuova versione dell’Iphone 6 e i ritardatari comprano ancora il 4 che è fuori produzione.

Questi sono gli stessi segreti utilizzati dalle start up della Silicon Valley e dalle piú grandi multinazionali.

I 3 passaggi fondamentali per superare il buco sono chiari.
Ti prometto che funziona anche nel tuo settore e non importa se hai un servizio o prodotto per veicolare la tua soluzione.

Ecco un’ennesima dimostrazione.
Hai notato cosa è successo quando il film avatar è stato proiettato nei cinema di tutto il mondo?

Gli innovatori erano quelli che ancora prima della serata della primissima proiezione, giá avevano il film piratato sul proprio pc, magari in lingua originale.

Gli adottatori precoci li riconoscevi perché mentre guardavano il film al cinema, erano impegnati a postare su Facebook le gesta di Jake Sully. Questi rappresentano per il tuo mercato i “virus” che diffondono la tua idea.

Se la tua soluzione è una cazzata, ti massacreranno fino alla tua morte.
Quindi meglio testare prima con gli innovatori.

La maggioranza dei clienti invece ha letto le varie postate sui social, i feedback della critica e con l’aiuto della pubblicità ha deciso di comprare il ticket!

I clienti tardivi sono quelli che hanno visto Avatar sulla pay tv o acquistando un dvd.

I ritardatari si accontentano di vederlo nelle programmazioni delle tv in chiaro, magari dopo 1 anno dalla sua uscita. Anzi, magari è giá uscito il secondo al cinema!

Sorprendente segreto scoperto da uno startupper inesperto, storpiato da un commercialista,
raggiunge 28.000 iscritti (http://successostartup.it/lo-startupper-di-successo/) nel suo social network di studenti universitari annullando facebook!

Ho conosciuto questo studente universitario, ascolta come è riuscito ad applicare le tecniche che ti ho spiegato, è il modo migliore per raggiungere gli stessi risultati se anche tu segui quello che ti ho indicato.

Al contrario di quello che dicono quelli che io chiamo i “consulenti terroristi”, io voglio darti strumenti pratici e soprattutto ti indico la strada che ho percorso decine di volte.

Molte volte mi sento dire: “Marco il tuo metodo è difficile”
Io ti ho avvertito, vendere e trovare nuovi clienti è il problema numero uno delle imprese.
Devi partire da qui per verificare il tuo progetto e farti finanziare.
Ma quale sprovveduto investitore non pagherebbe milioni di euro un’idea che produce una montagna di soldi?

Se pensi che lanciare un’idea nel mercato sia come andare a vedere il film Avatar, allora stai attento perché il successo è un sistema ripetibile e non frutto della casualità.

Fammi sapere come hai pensato di testare la tua idea con gli innovatori e come pensi di raggiungere i tuoi adottatori precoci, da qui costruisci il ponte per superare il buco per cui non puoi sbagliare.

E come dico sempre: “le grandi idee arrivano per cambiare il mondo”

Comments

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *