Investitore milionario: la rivelazione sorprendente di uno startupper sopravvissuto

Non hai trovato nemmeno 1 euro per finanziare la tua idea di business?
Scopri la sorprendente rivelazione di un sopravvissuto ad investitore milionario.

Non lasciare che qualcuno ti dica che il tuo progetto è una cazzata colossale; è ora di smettere di avere paura prima di presentarsi ad un gruppo di investitori è ora di esibire un bel progetto con l’aiuto strategie di successo e collaudate che FUNZIONANO.

scarica il manuale

Se vuoi trovare tutti i soldi che ti servono per realizzare la tua idea senza rischiare che anche a te l`investitore ti chiuda la porta in faccia allora stai attento, quello che senti dire sui social, sui siti che parlano di imprese, dagli incubatori e dalle inutili gare di start up che vengono organizzate un pó ovunque, sono informazioni molto pericolose.

Grazie a quello che ti spiegherò riuscirai ad avere l’unico strumento pratico che ti serve per sederti davanti l’investitore a 5/6 zeri e chiedergli di firmarti l’assegno che ti serve.

Ti assicuro che riuscirai a raccogliere tutti i soldi che ti servono, indipendentemente sei hai un prodotto piuttosto che un servizio.

Proprio ora, che pensi a come migliorare la tua idea.

Passi ore, notti intere su Google a cercare se qualcuno ha avuto la tua stessa soluzione.

Ti iscrivi a gruppi di start up che trovi su Facebook e Linkedin ma ti rendi conto che l`amministratore filtra le informazioni a suo piacimento e senza darti le risposte che ti servono: benvenuto nel mondo delle start up italiane dove pistoleri fuorilegge sono pronti a impallinare la tua idea di business.

Come la gli investitori stanno giocando “sporco” nel business delle start up …

Le vere storie su come il 75% delle start up finanziate, falliscono dopo aver ricevuto i soldi.

A te può sembrare un controsenso ma quello che esce fuori dalle analisi di CB Insights (https://goo.gl/NQjheu) deve davvero attirare la tua massima attenzione.

Sicuramente, leggendo e confrontandoti sugli inutili gruppi di Facebook e Linkedin hai sentito qualche pazzo che si vantava cosí:

“Abbiamo raccolto 500K da ventur capital e ora siamo pronti per il secondo round!”

Oppure

Appena concluso un pitch da 1 milione con un finanziatore di Israele”

Ora, per un attimo diamo per buono queste notizie filtrate dagli amministratori dei vari gruppi ma non dimenticare che vogliono venderti qualche consulenza o servizio che non ti serve.

Chiediti come mai decidono in maniera del tutto soggettiva di pubblicare alcuni post dei member del gruppo e altri no e come mai alcuni member vengono bannati.

Sto per farti scoprire la rivelazione sorprendente di un sopravvissuto a diversi incontri con ventur capital..

“Fino ad oggi gli aspiranti imprenditori  hanno cercato in tutti posti sbagliati per trovare i soldi che servivano per lanciare la propria idea di business”

investitore milionario

Prima di svelarti l’unico strumento che ti permette di raccogliere i soldi nel posto giusto e avere la certezza che la tua idea funziona, capiamo prima di tutto l`orribile verità che qualcuno cerca di nasconderti.

Voglio svelarti il mio segreto perché questo è il mio modo di creare valore nel mercato.

Voglio mostrarti che anche tu puoi applicare questo strumento e ottenere soldi, partnership e collaborazioni con multinazionali cosí come si sono riuscito io.

Le 4 veritá clandestine che devono essere un avvertimento per te e la tua idea di business:

  1. il 75% delle idee che ricevono soldi dai ventur capital, risultano perdenti una volta nel mercato
  2. ricevere dei soldi non è sinonimo di successo, anzi
  3. il 77% delle start up perdenti usano i soldi raccolti per migliorare la propria soluzione quando ormai sono giá sul mercato
  4. le start up perdenti utilizzano i soldi per creare un team sproporzionato tanto i soldi non sono i loro

Quando lanciai la mia prima start up 10 anni fa, sfruttando il trend positivo di eBay e del commercio elettronico, il mio primo socio mi disse:

“Le aziende si fanno con i soldi degli altri”

E cosí feci, trovai i soldi di altre persone.

La mia esperienza da imprenditore all`epoca era pari a zero, probabilmente come te che stai leggendo questo articolo; per anni mi portai dietro questo punto fermo anche perché la start up ebbe effettivamente successo tanto da farmi entrare a far parte del team ufficiale di eBay Europe come tra i migliori seller della piattaforma.

Ti confesso che per quanto sia stato un successo l`intero progetto, aver usato i soldi degli altri (quelli che diventarono i miei soci poco dopo) mi ha causato parecchi problemi in seguito, anche legali.

Quello che avrei voluto sapere all’inizio invece era la verità e non una soluzione comoda.

Infatti mi sono reso conto, sbagliando in prima persona che questa affermazione (le aziende si fanno con i soldi degli altri) è un’autentica cazzata. Esattamente come quelle che qualche arrogante urla sui vari gruppi Facebook.

Da qui, sono arrivato all’attuale soluzione.

Tu sei in tempo per evitare il mio stesso problema.

Grande MAESTRO nel lancio di idee di successo rivela la sua sorprendente veritá “segreta” per vincere con le start up:

“il modo peggiore per lanciare un business è quello di usare i soldi degli altri”

Non stavo scherzando quando lo definivo maestro.

Il suo nome è  Jeff Stibel (https://www.linkedin.com/in/stibel), ideatore di Dun & Bradstreet Credibility Corp, con una exit di 320 milioni di dollari.

Dimenticavo.

Per evitare di parlare come fanno gli amministratori sui vari gruppi facebook.

Exit = vendita della start up da parte dei fondatori

Venture capital = societá che finanziano con capitale di rischio

Ora, stai pensando che tu non hai nemmeno 1 euro per partire e quindi non sai come fare?

Risparmia tempo e denaro con questo strumento per trovare i soldi che ti servono con la tua idea.

È diverso da altri strumenti perché sei in grado di applicarlo sia per il mercato italiano che estero per cui i tuoi clienti possono essere ovunque.

Dall’inferno delle start up, sappiamo tutti che:

  • 99% delle idee non vengono realizzate
  • 90% start up fallisce in 5 anni
  • 75% dei business plan vengono cestinati dagli investitori
  • 90% delle start up finanziate e fallite avevano tutte un business plan

Tutta questa catastrofe avviene per diversi motivi.

Seguono tutti questa strada solo per mancanza di prove. In pochi vendono prima di produrre, in pochi testano la soluzione con i primi clienti (adottatori precoci) mentre la maggior parte pensa di vendere una volta che la start up ha raccolto i soldi.

Attenzione, in quale categoria ti trovi mentre stai leggendo l’articolo.

Sei alla tua prima esperienza imprenditoriale?

Oppure hai giá altre imprese? Sono fallite, mantieni ancora delle quote o hai venduto tutto?

European startup monitor ci mostra da uno studio recente che:

  • 59% degli startupper è alla prima esperienza
  • 41% ha giá aperto almeno una partita iva in passato

Come vedi, anche in questo caso non è sinonimo di successo avere un`esperienza alle spalle anche se secondo me è un punto di vantaggio.

Il dato controverso è che degli startupper falliti, nel 15,4 % vuole cercare un lavoro da dipendente adesso.

Non c’è bisogno di aspettare anni prima del tuo fallimento, fino a quando puoi fare i soldi che ti servono ogni volta che vuoi. Il fatto è che non c’è mai stato un momento migliore per fare enormi profitti  se sai dove sono i soldi …

I soldi si trovano nel tuo mercato e precisamente sono nelle tasche dei tuoi clienti.

Hai capito bene.

Non sono nei fondi europei, non sono negli incubatori, nemmeno dagli investitori professionisti e lascia perdere le cazzate dei gruppi Facebook.

I soldi e il potere appartiene ai tuoi clienti.

Ora te lo dimostro.

Ormai conosci che il 75% delle start up finanziate dai ventur capital fallisce miseramente anche se è stata finanziata dagli stessi.

C`è peró un altro dato che devi conoscere, davvero sorprendente, solo il 13% delle start up finanziate con lo strumento (che ti ho promesso di svelarti) dell`equity crowdfunding non ha avuto successo.

Sempre per evitare di parlare come i guru dei gruppi start up su facebook, equity crowdfunding: https://goo.gl/Tuf4rs

Perché si passa da un 75% di fallimenti al solo 13%?

Perché si utilizza lo strumento dell`autofinanziamento legato al gradimento dei clienti.

Significa accertarsi con estrema precisione che qualcuno è disposto a comprare la tua soluzione in quanto la ritiene utile e unica.

Puoi trovare casi di successo sulla piattaforma Companisto.

Quindi, devi dimostrare di vendere la tua soluzione.

Devi dimostrare che incassi dei soldi veri e non chiacchiere da social network o i numeri inventati che sei abituato a mettere nei business plan.

Sei tu che devi portare i soldi al tuo investitore e non viceversa.

Autofinanziarsi significa non usare i soldi degli altri.

Autofinanziarsi significa vendere il proprio prodotto o servizio.

Molte volte mi sento dire: “Marco dove trovo i soldi per partire? Cominciare un business ha dei costi …”
Partire a fare cosa?

Assumere dei dipendenti?
Proteggere la tua inutile idea?
Brevettare qualcosa che conosci solo te?
Pagare costose consulenze da amministratori di gruppi facebook senza scrupoli?

Queste sono soluzioni che non ti servono al momento ma che qualcuno vuole farti credere il contrario per metterti le mani in tasca.

Non pensare nemmeno di lanciare un nuovo business prima di leggere questo!

Avviare una start up significa usare tutto quello che hai, partendo dai tuoi soldi (tanti o pochi che siano); in ogni caso anche tu puoi trovarne tanti se sai come fare.

Hai chiesto soldi in famiglia o amici?

Finito le tue risorse, devi essere in grado di trovare le prime piccole somme.

Questo ti serve per 2 motivi fondamentali:

  1. dimostrare che credi veramente nella tua idea e hai il coraggio di chiedere
  2. allenarti per gli investitori professionali

Se non sei in grado di raccogliere 100 euro, 1000 euro o 10.000 euro … stai andando in contro ad una morte terribile.

Ma questo non significa usare i soldi degli altri?
NO.
Queste piccole somme ti servono per partire e non per scalare il mercato.

Per testare la tua idea, per fare una campagna marketing e tutto quello necessario per vendere.

Raccogliere soldi per la tua idea deve essere facile come fare soldi con la tua soluzione.

Ecco come ci sono riuscito con la mia prima start up.

La testimonianza nella guida di eBay dell’epoca: http://goo.gl/CrNnmO

Il segreto più potente del mondo per prevenire il tuo fallimento e sopravvivere nel mercato.

Molti imprenditori quando sono in crisi, commettono lo stesso errore ovvero cercano di coprire i buchi del bilancio cercando soldi altrui.

L’unica soluzione è quella di stringere una partnership in maniera tale che quello che “non puoi” o “non vuoi” fare sia gestito da un leader di settore o da qualcuno con una soluzione unica nel mercato.

Solo questo permette di uscire da un olocausto annunciato.

Sei in grado di riuscirci perché ho giá preparato quello che ti serve, l’ho testato per me e reso disponibile per te. La mia soluzione funziona perché la mia storia viene da qui …

scarica il manuale
Il momento migliore per cercare i soldi è quando non sei nelle sabbie mobili.

Ti faccio un esempio di una company con cui ho collaborato da molto vicino per diversi anni, eBay Europe.

In passato ha raccolto 5 milioni da quando già faceva profitti dalla piattaforma.

Ti stai chiedendo per cosa sono serviti quei soldi?

Letteralmente a niente!

Sono stati versati in banca, nemmeno un centesimo è stato toccato.

L’unico obiettivo era aumentare il valore.

Oggi quei 5 milioni si sono trasformati in un valore di 2 miliardi e mezzo di dollari.

Secondo te, farebbe fatica adesso eBay a trovare soldi?

Come puoi creare valore con la tua idea?

Sei in grado di dimostrare che questo valore, qualcuno sia disposto a comprarlo?

Prima di cercare i soldi degli altri, fatti pagare dai tuoi clienti.

Qui trovi i soldi che ti servono per la tua idea.

Fammi sapere qui sotto come pensi di vendere la tua soluzione e a chi, la ricerca dei soldi parte proprio da qui!

Comments

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *