Perché gli incubatori di start up non funzionano? Svelato il loro modello di business!

Perché gli incubatori di start up non funzionano

Ti faccio una domanda, anzi due.
Ti sei mai chiesto a cosa servono gli incubatori di start up?
Hai idea di come fanno denaro gli incubatori italiani?
Sai perché gli incubatori di start up non funzionano?

Oggi  per il lancio della tua start up, francamente spero tu non sia dentro uno di questi.

Grazie a quello che ti spiegherò riuscirai a non cadere anche tu in questa trappola, non rischierai di farti “incubare” da dietro.

Devi sapere che mentre stai leggendo questo post, in Italia esistono oltre 100 incubatori. In questo luogo magico, lo startupper come te, dopo essere stato selezionato insieme al suo modello di business e al team che ha messo in piedi, deve fare esperienza sullo sviluppo del suo prodotto o servizio andando alla ricerca di investitori professionisti.

scarica il manuale

Dovresti essere circondato da una serie di professionisti ed esperti imprenditori seriali che ti aiutano nello sviluppo del tuo modello di business (da non confonderlo con l`inutile business plan).

In effetti negli Usa funziona proprio cosi, al centro della famosa Silicon valley, trovi mentori e guru che aiutano in maniera determinante gli startupper; qui si trovano certamente manager importanti di Linkedin piuttosto che quelli di Google che preparano profili come i tuoi, per aprire la porta degli investitori professionisti che contribuiscono a sviluppare idee come Reddit, Dropbox o Airbnb.

Se ti stai chiedendo se il successo è garantito, passando da un incubatore o acceleratore americano, ti rispondo: “no!”. Ma tutto questo è un processo che porta a ridurre il rischio imprenditoriale e soprattutto è ripetibile. Non ci sono illuminazioni di idee folgoranti, ma metodi ripetuti che aiutano i futuri imprenditori come te.

Torniamo in Italia e ti anticipo che gli incubatori non funzionano allo stesso modo e di conseguenza non ti servono, anzi ti portano a spegnerti piano piano. Questo è uno dei nemici che accomuna tutti gli startupper. Sono solo dei veri e propri ammortizzatori sociali nei quali vengono affittati degli spazi (uffici, laboratori, aree comuni…) agli startupper illusi che sperano di trovare un guru, un maestro cosi come li trovano i tuoi colleghi americani. Svegliati immediatamente altrimenti rimarrai deluso come la maggior parte delle start up incubate.

Adesso ti offro delle prove di quello che affermo

Per esperienza diretta, guarda i numeri ufficiali.
Italia
Start up innovative 4.248
Incubatori 100

Gran Bretagna
Start up innovative 581.000
Incubatori 59

Già qui mi vengono i primi dubbi, è una questione di bravura (all’estero sono pù bravi di noi) o siamo in un sistema italiano che rappresenta una bolla di sapone?

Come hai potuto notare anche te, all’estero c’è una concentrazione di incubatori che permettono di “sfornare” una start up al minuto mentre nel bel paese ci sono più incubatori che start up in proporzione.
Ti dico una cosa che peggiora ancora di più il sistema Italiano, di questi 100 incubatori, solo il 30% sono certificati e quindi ufficiali, pertanto possono ricevere le agevolazioni previste da decreto. Nel restante 70% troviamo anche iniziative di enti pubblici o addirittura di poli universitari.

European Business sostiene che il costo per creare un posto di lavoro in Italia “grazie” all’aiuto degli incubatori, si aggira intorno ai 38.000 euro dove ben il 68% di questi soldi sono pubblici e le start up entrate sul mercato assumo 2,9 dipendenti. Guardiamo insieme cosa avviene nel regno dei wurstel. In Germania solo il 23% dei soldi pubblici sovvenzionano gli incubatori e i dipendenti che lavorano nelle start up sono 14,6. Anche tu stai pensando la stessa cosa?

Italia
68% dei soldi degli incubatori sono pubblici
2,9 dipendenti per start up

Germania
23% dei soldi degli incubatori sono pubblici
14,6 dipendenti per start up

scarica il manuale

Definizione di ammortizzatore sociale

La locuzione ammortizzatori sociali indica un complesso di disposizioni normative finalizzate al sostegno del reddito di coloro che si trovano involontariamente in una situazione di disoccupazione.
Wikipedia

Adesso che hai capito da dove fanno i soldi i vari incubatori e quindi abbiamo smascherato il loro modello di business, devi sapere che le start up vengono finanziate principalmente in tutto il mondo da capitali privati e non pubblici.
Ecco perché finora ti hanno mentito sugli incubatori, servono solo per muovere il sistema start up italiano ma non ti preparano al tuo unico obiettivo ovvero il “cash out” o se preferisci la tua “exit”, essere acquisiti da una società più grande. Guarda la vendita di Grom alla multinazionale Unilever per capire cosa intendo per uscire da un business da vincente.

Negli Usa le acquisizioni avvengono proprio perché gli incubatori preparano e fanno crescere le startup, Facebook ad esempio fa 4 o 5 acquisizioni al mese. In Europa secondo Startup Europe:

Exit Italia: 28
Exit Spagna: 37
Exit Francia: 75
Exit Regno unito: 85
Exit Germania: 125

Ecco perché ciò che consigliano gli incubatori italiani non funziona, ti affittano solo uno spazio e sei seguito da un “guru” che nella maggior parte dei casi non ha fondato nemmeno una start up ma ha studiato tutto sulla teoria.

Ok, ti stai chiedendo cosa fare in alternativa agli “incubatori da dietro” (definizione data da un amico rimasto incubato per due anni…).

Come prima cosa voglio precisare la differenza fra uno studente “buono e uno eccellente”. Il primo riceve passivamente informazioni da insegnanti e libri mentre il secondo passa all`azione e mette in pratica ciò che ha imparato. Fa lo startupper e si rende autonomo e libero dagli “incubatori da dietro”.

La mia soluzione per te, è renderti autonomo appunto.

Voglio svelarti cosa devi fare per sviluppare la tua idea, trasformarla in un progetto e vedere venduti i tuoi prodotti e servizi sul mercato per poi presentarti da un investitore privato e attirare certamente la sua attenzione. Farti finanziare.

Proprio per questo sono in grado di trasferirti tutta la conoscenza per diventare uno studente eccellente e passare all`azione. Ora ti spiego come.

Il metodo che ho sviluppato, “successo startup” ti permette in poco più di 3 ore di testare il tuo progetto o startup e proprio per questo è unico. Non occorrono mesi di affitto in un incubatore per capire se avrai successo oppure no. Ti do la risposta certa al 100% per decidere se vale la pena di entrare nel mercato e fare le prime vendite, ti permette inoltre di testare realmente se sei utile ai tuoi clienti.

Il mio metodo funziona ed è applicabile per qualsiasi settore o mercato, prodotto o servizio e ti rende libero da guru o esperti, cosi come vogliono essere chiamati. Funziona anche per la tua idea!
Puoi seguire le semplici istruzioni e verificare da solo quello che ti dico, ovviamente gratuitamente e guardando i 3 video che ho preparato specificatamente per te:

1. Vai sul canale Youtube successo startup
2. Accedi gratuitamente ai 3 video
3. Scoprirai come verificare se la tua idea di business è pronta per entrare nel mercato ed essere presentata ad un investitore, senza usare un Business Plan
4. Cosa viene usato in tutto il mondo (tranne in Italia) per proporsi ad un investitore con successo
5. I 9 falsi miti che ti stanno portando o ti porteranno irrimediabilmente fuori strada

E tantissimo altro per NON commettere errori irrimediabili e perdere tempo.
In base a cosa decidere se vedere i 3 video gratuiti che ho personalmente preparato per te?
Solo se vuoi evitare di affittarti uno spazio inutile, guarda cosa dicono le statistiche a tal proposito:

• crescono del 74% le startup finanziate da investitori privati
• crescono del 16% le startup finanziate da investitori istituzionali
• crescono solo del 3% le startup finanziate da acceleratori e incubatori

Successo Startup è uno strumento pratico e immediato che ti permette di testare la tua idea di business, progetto o prodotto ancora prima di andare da un investitore privato e senza preparare inutili business plan.

Scopri come, accedi immediatamente: Successostartup.it

Ti aspetto dall`altra parte.

Comments

comments

4 thoughts on “Perché gli incubatori di start up non funzionano? Svelato il loro modello di business!

  1. gino

    gli incubatori fanno il loro business affittando spazi tu fai il tuo vendendo questo ebook. la differenza dove sta?

    Reply
    1. Marco SabatielloMarco Sabatiello Post author

      Ciao Gino,
      ognuno di noi ha un modello di business distinto con la finalità di vendere un prodotto o servizio ovviamente. E` lo scopo di qualsiasi azienda e quindi anche quella degli incubatori e su questo non vi è nulla da dire in contrario.
      Infatti la migliore definizione di modello di business è: “come un’azienda crea, distribuisce e ri-cattura valore” e per valore si intende appunto denaro.
      Detto questo, ora possiamo parlare dell`utilita` di quello che si vende al target scelto.
      I numeri, le statistiche dicono che gli incubatori sono quasi del tutto “inutili” agli startupper e non sono solo i numeri a dirlo ma gli stessi startupper.
      Al contrario, con Successo Start up, il metodo che ho ideato personalmente e che uso costantemente per il lancio delle start up, permette di rendere autonomi e liberi i neo imprenditori a testare la propria idea di business prima di entrare nel mercato. Non e` un ebook come hai indicato te ma un vero e proprio video corso completo di 3 ore appunto.
      La differenza sta proprio qui, essere liberi e decidere in maniera consapevole in poche ore o “sprecare” mesi o anni per un incubazione che dai numeri e dai feedback non porta ai risultati attesi

      Reply
  2. Marco

    Ho letto con interesse questo post. Sicuramente stai prendendo una posizione forte contro un sistema che effettivamente non funziona ed ora ho capito il perché.
    Io non ho ancora avviato la mia Startup e proverò il tuo sistema per verificare se il mio progetto ha le carte in regola per andare avanti.
    Grazie Marco.

    Reply
    1. Marco SabatielloMarco Sabatiello Post author

      Ciao Marco,
      fammi avere un tuo feedback appena hai provato il mio sistema!

      Buon sviluppo e ricorda che: “le grandi idee arrivano per cambiare il mondo”

      Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *